Accedi Registrati

Login

Email
Password
Ricordami
  • Home
  • Prestatore
  • Il 2019 parte con il botto per il P2P Lending Italiano: primo trimestre record con volumi erogati quasi raddoppiati!

Il 2019 parte con il botto per il P2P Lending Italiano: primo trimestre record con volumi erogati quasi raddoppiati!

Facebook Twitter Linkedin Email Stampa

Dopo un 2018 di forte crescita, il 2019 parte con il botto per il P2P Lending Italiano. Il primo trimestre dell’anno in corso segna infatti un nuovo record nei volumi erogati, con una crescita che sfiora il +100% rispetto al primo trimestre del 2018.

L’erogato complessivo trimestrale delle dieci piattaforme che contribuiscono alle nostre rilevazioni è balzato nel primo trimestre a 309 milioni di euro (+20.7% rispetto al quarto trimestre 2018 e +98.8% rispetto ai primi tre mesi del 2018 – tutti dati omogenei). Ancora una volta è stato polverizzato il precedente record trimestrale.

Analisi per segmento

Come sempre, al di là del dato complessivo, procediamo all’analisi dei dati per segmento, che evidenzia questa volta marcate differenze nei trend di sviluppo all’interno dei vari comparti.

I volumi erogati dal segmento sconto fatture segnano un nuovo record:

Nel segmento sconto fatture - per il quale il nostro campione attuale comprende quattro piattaforme (CashMe, Credimi, Fifty, Workinvoice) - i volumi erogati sono balzati a 265.4 milioni di euro, con una crescita del 26% rispetto al trimestre precedente e del 126% rispetto al primo trimestre del 2018.

Ennesimo nuovo record anche per i volumi del segmento prestiti alle persone:

Nuovo record trimestrale anche per il segmento prestiti agli individui. Le quattro piattaforme del nostro campione (Prestiamoci, Smartika, Soisy, Younited Credit) hanno erogato 33.9 milioni di euro di nuovi prestiti. La crescita è pari a +24% rispetto al trimestre precedente e al 41% rispetto al primo trimestre del 2018.

Battuta d’arresto per il segmento prestiti alle imprese:

In forte contrasto con i nuovi record registrati negli altri segmenti – il comparto dei prestiti a medio e lungo termine per le imprese segna una sorprendente battuta d’arresto. Le due piattaforme del campione (Borsa del Credito e October) hanno erogato 9.8 milioni di nuovi prestiti, con un calo del -46% rispetto al trimestre precedente e del -31% in confronto al primo trimestre 2018.

Il nostro dashboard 
Ricordiamo – repetita iuvant – che il nostro dashboard attuale di osservazione si compone di cinque KPIs (Key Performance Indicators):

  • Volumi erogati dall' inizio dell'attività aziendale (Erogato da inception)
  • Numero di prestiti erogati dall'inizio dell'attività aziendale (Prestiti erogati da inception) ma solo per i segmenti Prestiti Personali e Prestiti a medio termine alle Imprese
  • Volumi erogati nell'ultimo trimestre (Erogato trimestrale)
  • Numero di prestiti erogati nell'ultimo trimestre (Prestiti erogati nel trimestre) ma solo per i segmenti Prestiti Personali e Prestiti a medio termine alle Imprese
  • Valore medio dei prestiti erogati nell'ultimo trimestre (Ticket medio erogato nel trimestre) anche qui solo per i segmenti Prestiti Personali e Prestiti a medio termine alle Imprese

Commento ai dati del Primo Trimestre 2019
Il montante complessivo erogato da inception dal nostro campione supera la soglia del miliardo e mezzo di euro, attestandosi a 1,513.9 milioni, con una crescita trimestre-su-trimestre del 26% e anno-su-anno del +153%.

figura 1 Figura 1 - Erogato da inception (€)

Di questi: 243.2 milioni sono relativi alle quattro piattaforme operanti nel segmento Prestiti Personali, mentre i rimanenti 1,270.7 milioni si riferiscono alle sei piattaforme specializzate nei Prestiti alle Imprese. L’analisi disaggregata di questo segmento mostra per i Prestiti alle Imprese a medio e lungo termine una crescita dei volumi a 98.1 milioni di euro. Il sub-segmento Sconto Fatture mostra invece una crescita dell’erogato da inception che oltrepassa la soglia del miliardo di euro, a 1,172.6 milioni.

Il numero di prestiti erogati da inception nei segmenti prestiti personali e prestiti a medio termine alle imprese è pari a 33290, di cui: 32558 prestiti ad individui e 732 prestiti alle imprese.

Nel trimestre appena trascorso i due segmenti per i quali continuiamo a riuscire a fornire aggiornamenti completi hanno erogato 4578 nuovi prestiti: di questi, quelli erogati a individui sono stati 4513, quelli alle imprese 65. Per quanto riguarda il segmento sconto fatture, il numero di prestiti erogati dalle tre piattaforme che ci forniscono questo dato è stato invece pari a 16198 nel solo primo trimestre del 2019.

figura 2 Figura 2 - Erogato trimestrale (€)

Il Ticket medio erogato nel mese risulta pari a:

  • 7,508 euro per i prestiti a individui;
  • 150,795 euro per i prestiti alle imprese;
  • 15,222 euro per lo sconto fatture (relativo alle tre piattaforme che ci forniscono il dato).

Rafforzata la previsione di un 2019 in continuata crescita per il P2P Lending

Dopo una partenza così vigorosa, la nostra previsione per un 2019 all’insegna di nuovi record viene rafforzata.

figura 3 Figura 3 - Prestiti a imprese non finanziarie

Il fatto che l’Italia sia uno dei paesi con i più alti tassi di crescita per il P2P – e per forme di credito alternativo in generale – non deve sorprendere. Il fenomeno viaggia in tandem con le evidenze – sia statistiche che aneddotiche – di come una buona parte del settore bancario non riesca a trasmettere adeguatamente credito alle imprese di dimensioni medio/piccole e più in generale agli agenti economici di modeste dimensioni.

La Figura 3 – basata sui dati del campione Banca d’Italia – evidenzia come il monte prestiti erogati dalle banche Italiane alle Imprese Non Finanziarie sia sceso a fine 2018 a 679 Miliardi di Euro, con un calo di quasi 50 miliardi nel solo 2018 e di quasi 150 miliardi rispetto a cinque anni prima (fine 2013). Visti in quest’ottica, i volumi erogati dal P2P Italiano al sistema imprese sono ancora la classica goccia nell’oceano…

Va detto che mentre il segmento sconto fatture è ormai decollato, anche grazie all’ingresso in campo degli investitori istituzionali a supporto delle principali piattaforme, quello dei prestiti a medio e lungo termine alle imprese non sembra aver trovato ancora la giusta soluzione. In questo segmento l’esperienza degli altri paesi insegna come sia ancora più importante l’aiuto iniziale delle istituzioni finanziarie, sia domestiche che internazionali.


ARCHIVIO

Tutti gli articoli




Area utenti