Accedi Registrati

Login

Email
Password
Ricordami
  • Home
  • Prestatore
  • Investire nel P2P: cosa sta succedendo ai fondi specializzati quotati?

Investire nel P2P: cosa sta succedendo ai fondi specializzati quotati?

Facebook Twitter Linkedin Email Stampa

La tempesta scatenata il 9 maggio dalle dimissioni di Renaud Laplanche, fondatore ed ex CEO di Lending Club, ha messo a nudo una delle caratteristiche (nello specifico un potenziale difetto...) dei listed Investment Trusts specializzati nel P2P Lending. Di cosa parliamo? Si tratta di fondi di investimento quotati alla Borsa di Londra, alla stregua di qualunque azione, che investono esclusivamente o principalmente in portafogli di prestiti originati dalle piattaforme di P2P o anche – per una quota limitata – in azioni delle stesse.

Questa nuova categoria di fondi è nata di recente, di pari passo con lo sviluppo del P2P Lending nel Regno Unito. Trattandosi, di fatto, di holding di investimento questi fondi sono sottoposti – appunto – alle stesse “leggi di mercato” delle holding. Ovvero, in determinati momenti, il loro prezzo di borsa può trattare a premio (evento assai raro ma non impossibile) oppure a sconto rispetto al valore del patrimonio netto contabile per azione (il NAV – Net Asset Value – per gli addetti ai lavori).

Nelle ultime settimane la “sindrome dello sconto” ha colpito inesorabile l’intera categoria. Vediamo perchè...

A inizio maggio Lending Club – la più grande piattaforma P2P del mondo - con una nota ufficiale ha reso noto che:

...A seguito di controlli interni sono state scoperte inesattezze informative in una transazione riguardante la vendita di un pacchetto di 22 milioni di dollari di prestiti “quasi prime” ad un investitore. Inoltre - separatamente - i controlli hanno evidenziato che non erano stati segnalati alcuni investimenti da parte di membri del management in un fondo nel quale Lending Club stava considerando di investire.

In parole povere: nel primo caso Lending Club aveva venduto ad un investitore un pacchetto di “mele” che invece erano “pere”. Nel secondo caso il management non aveva segnalato i suoi conflitti. Il mercato borsistico (“Mr. Market”) ha reagito con violenza facendo crollare il valore delle azioni di Lending Club:

Figura 1 – Prezzo dell’azione Lending Club ($ US) Figura 1 – Prezzo dell’azione Lending Club ($ US)
Fonte: Bloomberg, P2PLendingItalia.com

Di questa storia abbiamo già scritto, in compagnia di analisti, testate giornalistiche, esperti e meno esperti.

...Cosa è successo invece ai fondi specializzati quotati?

L’opinione negativa sull’intero settore del P2P Lending – alimentata dalla stampa e da ricerche di settore pubblicate da alcune grandi società di consulenza - ha avuto ripercussioni anche sul prezzo delle azioni di questi veicoli. Facciamo il punto con alcuni esempi...

P2P Global Investments (Codice Bloomberg: P2P LN)
Capitalizzazione £747m al 06 Giugno 2016

Prezzo dell’azione P2PGI (in pence) Figura 2 – Prezzo dell’azione P2PGI (in GBp)
Fonte: Bloomberg, P2PLendingItalia.com

Da inizio anno il titolo perde circa l’11% (incluso circa 3% di incasso dividendo) contro un NAV che mostrava (ultimo dato disponibile al 30 Aprile 2016) una performance positiva del +1.70% da inizio anno. Come conseguenza, lo sconto sul NAV per azione si attesta oggi intorno al 13%.

VPC Specialty Lending (Codice Bloomberg: VSL LN)
Capitalizzazione £335m al 06 Giugno 2016

Prezzo dell’azione VPC Specialty Lending (in pence) Figura 3 – Prezzo dell’azione VPC Specialty Lending (in GBp)
Fonte: Bloomberg, P2PLendingItalia.com

Inclusi i dividendi incassati il titolo da inizio anno lascia sul terreno circa il -3.8% a dispetto di un NAV che mostrava una crescita del +1.57% all’ultimo dato disponibile (30 Aprile 2016). Anche per questo veicolo lo sconto sul NAV risulta oggi circa del 13%.

Ranger Direct Lending (Codice Bloomberg: RDL LN)
Capitalizzazione £143m al 06 Giugno 2016

Prezzo azione Ranger Direct Lending (in pence) Figura 4 – Prezzo azione Ranger Direct Lending (in GBp)
Fonte: Bloomberg, P2PLendingItalia.com

Da inizio anno il titolo RDL ha perso il -2.88% (inclusi i dividendi) al contrario del NAV che registrava al 30 Aprile una variazione pressoché speculare ma di segno opposto, +2.82%.
Ranger Direct Lending tratta ad un 8% circa di sconto sul NAV.

Funding Circle SME Income (Codice Bloomberg: FCIF LN)
Capitalizzazione £149m al 06 Giugno 2016

Prezzo dell’azione Funding Circle SME Income (in pence) Figura 5 – Prezzo dell’azione Funding Circle SME Income (in GBp)
Fonte: Bloomberg, P2PLendingItalia.com

Da inizio anno il titolo perde circa il -2.34% contro un NAV che mostrava (all’ultimo dato disponibile, 30 Aprile 2016) una performance positiva intorno al +1.35%. Questa divergenza ha portato il veicolo ad un “equilibrio” tra NAV e prezzo dell’azione, mostrando uno scarto marginale tra le due grandezze. Come si spiega l’assenza di sconto sul NAV in questo caso? Proviamo ad ipotizzare due possibili spiegazioni: 1) la relativa “giovinezza” del titolo, quotato solo di recente; 2) il fatto che FCIF applichi commissioni di gestione e di performance MOLTO più basse di quelle degli altri veicoli analizzati. Di fatto, si tratta dell’equivalente di un ETF sul P2P Lending.

Alcune riflessioni
Uno dei principali rischi per chi investe in questi “veicoli a capitale permanente” è quello di essere penalizzati da un crescente sconto sul NAV. Al contrario del modello proprio dei fondi aperti, in cui gli investitori possono entrare ed uscire dal veicolo al valore di NAV (tipicamente ogni giorno, ogni settimana od ogni mese a seconda dei casi), chi investe in questi veicoli può liquidare la propria posizione semplicemente vendendo le azioni sul mercato. Questo apparente vantaggio di operatività può creare, temporaneamente o strutturalmente, dei problemi. Infatti, qualora lo sconto sul NAV dovesse mostrarsi “permanente" come il capitale del veicolo... verrebbe meno l’interesse del mercato per questo tipo di investimenti. Basta guardare alla categoria dei fondi immobiliari quotati per comprendere le potenziali problematiche.


ARCHIVIO

Tutti gli articoli




Area utenti